Aree di Intervento

 

Sono quelle proprie dell’attività professionale dei Periti Agrari, in base a quanto previsto dall’ordinamento professionale.

Oltre alle attività tipiche della professione, quali catasto, rilievi topografici, successioni ereditarie e divisioni patrimoniali, stima delle servitù e delle espropriazioni per pubblica utilità;
lo studio si occupa in particolare di:

  • Progettazione di strutture aziendali per l’allevamento, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli;
  • Progettazione di infrastrutture stradali e dei relativi manufatti, opere idrauliche finalizzate alla captazione e distribuzione idrica a scopo irriguo e per gli usi aziendali;
  • Progettazione di impianti arborei, strutture per la coltivazione in ambiente protetto, verde pubblico e privato;
    Stima di fondi rustici, di beni e miglioramenti fondiari, stima di danni;
  • Consulenza peritale extragiudiziale e C.T.P. nell’ambito di procedimenti civili e penali;
  • Studi di fattibilità e business planning, redazione di piani di sviluppo e miglioramento aziendale per le aziende conduttrici di terreni pubblici in concessione;
  • Studi di fattibilità economico-finanziaria per l’ottenimento di finanziamenti presso gli Istituti di credito;
  • Consulenze tecniche per Compagnie assicurative e Consorzi di difesa, compresa la valutazione del rischio e delle tabelle relative al danno tecnico;
  • Studi agro-ambientali anche in aree sottoposte a regimi vincolistici;
  • Progetti e studi tecnico-economici per la partecipazione a bandi pubblici o concorsi di idee;
  • Direzione dei lavori, contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori;
  • Consulenza commerciale e normativa per la commercializzazione dei prodotti agricoli e degli alimenti zootecnici;
  • Assistenza nei procedimenti di mediazione civile e commerciale;
  • Pratiche e studi per autorizzazioni e rispetto delle normative in materia di tutela delle acque, tutela dell’ambiente (autorizzazioni per l’utilizzo delle acque sotterranee, concessioni di derivazione, autorizzazione all’utilizzo agronomico di reflui zootecnici, sottoprodotti e reflui dell’industria olearia)